martedì 31 maggio 2005

Mac style!

A lavoro ho installato una barra delle applicazioni che fa molto Mac... può sostituire benissimo quella di Win...
Se volete dare un occhiata...
Il sito dove reperirla è ObjectDock.com.
PS: ci trovate anche un miliardo di personalizzazioni (icone, plug-in, etc. etc.).

A mi me gusta... (ma è come dire a me mi...?!?)

lunedì 30 maggio 2005

Arrivederci Brava...

Tutto iniziò nella lontana estate del 1998, periodo in cui iniziai gli studi per il conseguimento della patente... all'epoca le automobili rappresentavano ancora un simbolo di solidità e "durata nel tempo", oggetti massicci di pregevole fattura fatti per percorrere kilometri senza il timore dell'invecchiamento. Fu allora che ebbi il piacere di mettermi alla guida di una Fiat Tipo 1.4 rosso bordeaux (un colore così triste non l'ho mai più visto in vita mia), ma il piacere durò ben poco, in quanto il nuovo giocattolo mi fu strappato dalle mani dal destino, che, alla mia famiglia avverso, fu guidato contro un platano.

Ebbi l'onore di pilotare la vettura circa 3-4 volte nella vecchia zona industriale torresana: sebbene mi muovessi con l'agilità di un camion, fu amore a prima vista, ma il rapporto, troncato sul nascere, fu a breve rimpiazzato da una nuova storia: il futuro incombeva, la tecnologia progrediva con passi da gigante, il domani non muore mai (cz centra?!?)... e fu l'arrivo de La Brava (settembre 1998)... insieme di lamiere, stoffa, parti meccaniche, plastiche adagiate su 4 ruote: sarà stata la naturale evoluzione del settore automobilistico, ma a me faceva proprio cagare!!!!!!!!!! E qua mi fu presto chiara una delle più grandi catastrofi che ancor oggi si ripercuotono/manifestano sulla mia famiglia: mai e poi mai (e dico mai) mandare i miei (papà + mamma) a comperare qualcosa assieme.... MAI!!!! (G.P.!!) Perchè se c'è aria di inculata da qualche parte, i miei la respirano a pieni polmoni!!! (tra l'altro ho notato che tale pratica, esercitata più o meno regolarmente, è spesso diffusa dalle mie parti... giusto Zero?!? ;) ).

Comunque, la Tipo non c'era più... una vettura più "elegante" occupava il suo posto in garage; sagome morbide, profumo di nuovo, interni più curati, vernice metallizzata tinta avorio (questo è il nome... che posso farci!), servosterzo, autoradio semi-digitale, vetri elettrici, sedile regolabile in altezza, comandi retro-illuminati in verde... cose che all'epoca stupivano... Il rapporto col nuovo mezzo però non decollava: guide rarefatte (mio papà titubava nel darmi in mano la macchina nuova... anche se a vedere mia mamma c'erano molti più motivi per titubare...), sensazione di disagio all'interno dell'abitacolo, motore per nulla performante (1.4 12v benzina con 68cv veramente ma veramente stanchi)... mi mancava la vecchia Tipo...

Col passare del tempo, però, le mie necessità di guidare un veicolo aumentavano e sempre più spesso mi ritrovavo alla guida della nuova autovettura e voia o no voia quella sarebbe stata la mia vera "prima macchina", perciò dovevo imparare a conviverci... Io crescevo e maturavo... lo stesso faceva la Brava... e come io avevo i miei fastidi lei aveva i suoi, con la piccola differenza che i miei non costavano nulla a mio papà, mentre quelli dell'auto costavano parecchio... ben presto la Brava fu soprannominata "La Rogna" visti i numerosi interventi a cuore aperto subiti (non vi descrivo la "gioia" di mio papà), però un certo feeling si stava delineando all'orizzonte, mattone dopo mattone si stava costruendo un rapporto... Con l'andar del tempo, iniziavo a notare che qualsiasi tipo di rogna non si manifestava quando alla guida c'era il sottoscritto: fatto strano e curioso che però faceva guadagnare punti simpatia alla Brava nei miei confronti (d'altra parte li perdeva per mio papà). Cosa alquanto mistica che presumo fosse legata al fatto che ad una delle prime uscite con la macchina nuova (e neopatentato), rincasai col paraurti sbattuto da uno sconosciuto in parcheggio (che gentilmente mi ha lasciato un suo recapito... sì sì... tuttora gli auguro che la sua vettura abbia gli stessi fastidi della Brava - dico solo che con i soldi spesi per sistemarli a momenti ci si compra un'altra vettura). Ho ancora impresso nella mente i momenti di panico&terrore vissuti negli istanti in cui ho raccontato l'accaduto a mio papà (a confronto il panico per l'orale sorpresa dell'esame di calcolo numerico erano gioie... chiedere ad Alessio per la serie: Come cagarsi addosso passo dopo passo...).

Ad ogni modo, il fatto che la Brava non mi tradisse mai, mi piaceva sempre di più e l'elevatissima capacità di carico che consentiva al mio snowboard di viaggiare in completo relax faceva guadagnare ulteriori punti simpatia... Gli anni passano e la Brava invecchia assumendo così il tipico allestimento "vettura vissuta": i punti simpatia aumentano ancora grazie a tutti i pro correllati all'uso di una cosiddetta "vecchia vettura senza paura" (tutti sanno che i fastidi correlati all'uso di una vettura tendente alla rovina sono ridotti al minimo...). Dunque, dopo 7 anni, mi tocca proprio dirlo... mi sono affezionato alla Brava...

Però...

Dopo tutto sto Brava-vivistoria è ora di asciugarsi le lacrime, buttare i fazzoletti e sorridere!! :D Perchè???

Sabato 28/05 mattina ho acquistato la macchina NEW!!!!!!!!!! Yessss!!!!
MIA dalla targa davanti a quella dietro e dall'antenna al copertone!!!
Peugeot 206 1.4HDI Sweet Years
Per cause di forza maggiore ho dovuto ripiegare su un modello pronta-consegna, ma chissenefrega! Prevista consegna in settimana, salvo fastidi assicurativi...
Parte con qualche punto simpatia in meno perchè pubblicizzata da Vieri come macchina fashion, ma tempo di caricare snowboard, attrezzi da montagna, mp3, paiazzet riduci-sfiga, dargli la classica prima rigata alla carrozzeria e me ne sbatto anche della pubblicità stile "Non hai la 206 Sweet Years??? Barbòne!!!" (alla Marco Ranzani da Cantù).

Nota. Prima della tipica "pagata da bere", le uscite con priorità maggiore sono:
- prima rata dell'auto
- assicurazione
- autoradio
- cd dei Foo Fighters
...un attimo di pazienza, grazie.

In calce, giusto per rendere l'idea, cito quei fastidi della Brava che rimembro a memoria d'uomo:
- scatola dell'olio del servosterzo
- motorino d'avviamento (x2)
- pompa della benzina
- sistema d'areazione (x2)
- sistema di retro-illuminazione del cruscotto (x2)
- sistema di retro-illuminazione della consolle centrale
- contakilometri
- luci di posizione
- fari anabaglianti
- fendinebbia anteriori
- luci di segnalazione frenata
- indicatore di direzione sinistro esterno
- radiatore
- blocco d'accensione (dove si inserisce la chiave, per capirci)
- marmitta (x3)
- vetro elettrico anteriore destro
- galleggiante per la misurazione del carburante
- bulbo per il rilevamento della temperatura del liquido di raffreddamento
(mi sembrano più che sufficienti per dire: "Senza offesa... Ma che macchina de merda!").
Fatto stà, però, che non sono mai rimasto appiedato e ho sempre raggiunto tutte le destinazioni prefissate (ritorni a casa inclusi)... mittttica...

Brava never dies... forse...
Have fun with your car... speren...

venerdì 27 maggio 2005

Fiesta!!!

Udite! Udite!
Il famosissimo NCP (Nucleo Cusina Porzei) ha indetto una festa!!!
Il primo che dice "e chi se frega" è pregato di meditare un'ora in ginocchio sulla ghiaia, visto che le feste dell'NCP meritano alla grande!
Seguono info:

Quando: sabato 28/05 (cioè domani) dalle ore 21.30 (lo sò che non vi ho dato molto preavviso, ma l'ho saputo ieri sera).

Dove: Mure, vicino a Motta di Livenza (a 10min dall'uscita Cessalto dell'autostrada A4 Milano-Trieste, per i non addetti ai lavori siamo dalle parti di Oderzo, circa).

Chi: il Nucleo Cusina Porzei è un'associazione di ragazzi che è solita organizzare feste della birra dove si mangia polenta&costa ed il piatto tipico è una megaporchetta cucinata "live" per 12 ore. La caratteristica particolare di queste feste è l'assoluta assenza del concetto "beve na roba un minut e vae via", in quanto è severamente vietato ritornare a casa "dritti". D'estate si propagano verso le nostre spiagge (Lignano in primis - perchè lì hanno una casa disponibile, Caorle, Jesolo e limitrofi), mentre in inverno brancolano principalmente nel trevigiano.

Cosa: la festa è organizzata nel modo seguente: si raggiunge la località (tra l'altro il posto è carino in quanto vicino ad un laghetto di pesca sportiva), si parcheggia, si pagano 10euri. Cosa ottengo in cambio:
- 1 boccale di birra (pieno, ovviamente - mi dicono che il vuoto si possa portare a casa... boh...conoscendo i tipi, può essere anche una presa per il culo :P)
- polenta, costa, patate e simili A BUFFET, non a porzione!!!
- porchetta alle ore 01.00
- pasta alle ore 05.00
- sottofondo musicale
- gente&casino

Datevi un'organizzata e ditemi che venite!!!!!!!!!!!!!!!

giovedì 26 maggio 2005

Appello di laurea

All'attenzione di redy e ale.
Allora, quando c'è l'appello di laurea?
E' giunta l'ora o dobbiamo aspettare settembre/ottobre 20[05 | 06 | 07 | 08 |..] (modalitàFregoUnive = On) ?
Aspetto notizie

Laguna del Mort

I giornali dicono che c'è stato un incendio che ha devastato l'oasi della laguna del Mort. E' vero? Borlo sei stato tu???

AAA Vendesi!

C'è un mio amico che vende la moto. Qualcuno di voi è inseressato all'acquisto?

...o conoscete qualcuno che è interessato?
...o conoscete qualcuno che, conosce qualcuno che è interessato?
...o conoscete qualcuno che, conosce qualcuno che, conosce qualcuno che è interessato?
...o conoscete qualcuno che, conosce qualcuno che, conosce qualcuno che, conosce qualcuno che è interessato?
...o conoscete qualcuno che, conosce qualcuno che, conosce qualcuno che, conosce qualcuno che, conosce qualcuno che è interessato?
...insomma avete capito...

In caso fatemi sapere che vi mando la foto e i contatto.


Saluti!

Il manipolo serve anche a questo...

mercoledì 25 maggio 2005

Decisione seria

..dopo lustri di meditazione sulla natura della mia intelligenza ho preso la seria decisione di smetterla con il cazzeggio e darmi da fare. Segnate questa data sul calendario, passerà alla storia.
Accolgo volentieri raccomandazioni lavorative.
ModalitàFrego=OFF.

Quasi quasi studie

Quando si dice...tempismo!

Dopo aver beccato il sito di Eraclea.com nei 5 minuti in cui aveva fatto cambio di hosting e i DNS non aggiornati mi reindirizzavano in un sito di un hotel, Il Borlo colpisce ancora!
Ore 17:23, Il Borlo apre la mail su Libero. Tutto normale, la solita grafica. apro una mail, tutto apposto. Non sapevo ancora cosa stesse per accadere!
Ignaro di cio' che stavo facendo clicco su rispondi....PANICO! I colori del layout cambiano. tutto si sposta, appaiono errori e codice HTML!!! Controllo che un virus non abbia installato un SEMPLICE sistema VAX sul mio PC.
Poi riclicco "posta arrivata" ed è svelato l'arcano: libero ha cambiato layout.
MA PROPRIO QUANDO CHE LO USE MI?!?!?!?!

Attendo commenti sul layout e l'usabilità della nuova logica di presentazione.
Onestamente la grafica non è male ma l'uso degli handler (comandi) mi sembra poco ergonomico (in caso vedi Depra).

Per la serie..

"A volte ritornano", riecchime al nostro bel blog!! Era nà vita che no passavo de quà.. Sò vegnuo a farve un saeudo! E siccome ghe xe poco spam qua in giro, eora ve digo de farve un salto a un sito che gavemo creà cò un fià de amighi dell'unive, ansi diria un CLAN de amighi che zioga a Counter Strike Source e altri zioghetti on-line!!

Se voì vegnar far dò ciacoe, ghe xe anca el forum!!

Salumi a tutti!! e buona estate!!

[DSI] Clan

PS: el logo o gò fatto mì coa consuensa de Erm.. xeo fico?

lunedì 23 maggio 2005

Cronaca di una macro-spinta

Come avevo già annunziato giorni orsono, la settimana scorsa ho effettuato una macro-spinta, a dir poco, degna di nota. Volendo azzardare un paragone con l'epica avventura, del buon Frego, "Pisa in giornata" la sminuirebbe quasi ad attività da principianti... (non voglio arrogare, credetemi). E' il momento di finire con i preamboli. Ecco a voi l'epica vicenda...


"Assisi & Co. in giornata"

Backgroud motivazionale: come molti di voi sanno, il Redy è animatore di un gruppo di giuovini in Oratorio. Come ogni anno in estate, andiamo in qualche parte del globo a fare un camposcuola con tutti i pargoli delle superiori (visto che è la classe di età che animo). Solitamente ci muoviamo con una media di quaranta ragazzi e cinque-otto animatori... Come ben potete immaginare dovendosi spostare con molta gente e perlopiù con diverse caratteristiche ed esigenze, non si può lasciare nulla al caso. Quindi bisogna organizzare tutto al meglio. Il modo migliore è quello di fare dei pre-giri per rendersi conto bene delle cose e non basarsi solo sul sentito-dire... qualcuno dei componeti de "Il Manipolo" ha avuto il piacere di partecipare al pre-giro dello scorso anno. Il campo di quest'anno è ad Assisi quindi era giuoco forza dire che il pregiro andava fatto in loco...

I partecipanti: un prete, due animatori (di cui una donna), Redy e Fiat punto.

L'avvenimento: per ridurre i tempi di setup abbiamo dormito in Oratorio. Il Redy, si è coricato alle ore 00.07, addormentandosi all'incirca alle ore 00.36... Ma bando alle ciancie andiamo con la macro-spinta!

- 04.00: sveglia
- 04.20: caffè
- 04.30: in macchina
- 04.31: blocco del cancello (non si riesce ad uscire dall'Oratorio con la macchina), inizio risate e bestemmie
- 04.45: distacco dal perimetro oratoriano, fine delle bestemmie

Fino ad ora il ritardo accumulato è di circa quindici minuti rispetto al programma. Per il primo tratto, fino a Ravenna circa, guida il reverendo; la Punto viaggia a bain sulla Romea... Intorno alle sei siamo in prossimità di Ravenna, decidiamo di fare di lì a poco una sosta per fare gasolio e colazione. Prima però dobbiamo imboccare la E45...
In un clima di relax e ciaccole, vediamo che sulla destra ci sfreccia l'imbocco per la E45 (o meglio noi sfrecciamo vicino...)! Bestemmie!!! Studiamo subito una manovra evasiva per recuperare la mancanza... Fortunatamente qualche decina di metri più avanti scorgiamo un incrocio, svoltiamo a sinistra (dopo aver messo l'indicatore di direzione ed esseci assicurati che l'incrocio fosse sgombro); faccio cenno all'utista che sulla sinistra c'è uno spiazzo adatto alla manovra di inversione. L'autista mi ringrazia per l'indicazione, aziona l'indicatore di direzione a sinistra, si ferma per far passare gli automezzi che transitano sulla carreggiata opposta, ed entra nell'area di manovra. L'area individuata dal Redy era una proprietà privata probabilmente utilizzata come magazzino da un'impresa edile; (comparivano, infatti ponteggi e numerosi strumenti usati nell'edilizia) lo spazio di manovra disponibile era di circa cinquecento metri quadri con un fondo di ghiaia scura. Improvvisamente si sente l'automezzo che va su di giri - mi immagno già ed inizio a ridere... lo stesso fanno gli altri, donna escusa - brusca curva verso sinistra con freno a mano! Risate e uforia generale della frangia maschile dell'automobile, urli e bestemmie di quella femminile... L'auto parte sgommando verso la E45; dopo qualche tempo si fa la sosta con cambio autista. Il nuovo autiere è Redy!!! L'automobile, emulando il camioncino di Tanenbaum, si lancia a razzo in autostrada (o meglio nella E45) facendosi strada tra TIR, automobili, motocarrozzette e cantieri, giungendo in zona Monte La Verna intorno alle 9.30. Sosta per accordi, bestemmie perchè non c'è chi doveva esserci, un'ora in cerca del tipo, bestemmie perchè non l'abbiamo trovato. Ore 10.30 ritorno nel parcheggio a pagamento (un'euro moneta), bestemmie e ripartenza per Assisi. Ore 11.30 circa, siamo in zona Assisi, il nuovo obiettivo è Collepino, in cima ad una collina. Il Redy pensa: "Collina = Tornati = Rally". Il passo più logico da fare è disinserire la modalità camioncino di Tanenbaum (molto pericolosa in percorsi poco lineari) e inserire la modalità Colin McRae. Basta un attimo! ...e la Fiat Punto e Redy, entrano in tale modalità e si lanciano nell'ascesa della collina, nella totale invidia dei compagni di viaggio maschi. L'ascesa è stata divertente, ma la discesa è stata un sogno! Abbiamo preso una strada diversa da quella che ci ha portati in cima. Si è rivelata subito più stretta e con un fondo, come dire... ipo-aderente (strato di ghiaino sul manto stradale, in particolare nelle curve), ma la modalità Colin McRae era già stata inserita, quindi divertimento più totale!!! Durante la discesa: donna semi-kakata, maschietti verdi dall'invidia, Redy che ride e si diverte. Ad un certo punto, mentre eravamo ben lanciati scorgo innazi a me un'ulteriore strettoia determinata da un ponticello in prossimità di curva, me ne sbatto le palle e nell'arroganza più totale continuo il mio rally, improvvisamente dalla curva spunta un camioncino frigo della Galbani (...vuol dire qualità), che viaggia con altrettanta arroganza. E' fecazio liquida per tutti! Mentre il prelato rimirava la fiancata destra (pensando di doverla far rifare nell'intera lunghezza per essere stata asportata dal parapetto del ponte), la donna urlava nel panico (pensando di essere finita in una macchina di pazzi, guidata da uno squilibrato senza pari), Alessandro sbiancava nel silenzio (rivedendo tutti i momenti salienti della sua vita passargli davanti) e l'autista del camioncino bestemmiando cercava di evitare il coccio; il Redy nella più totale tranquillità e sicurezza, tira un'inchiodata colossale, lasciando andare la macchiana sulla ghiaia verso il parapetto e, correggendo con sterzo e acceleratore, passa nel pertugio tra camioncino e micro-dirupo. La potenza è nulla senza controllo!!! Dopo brevi attimi di sgomento generale, i miei compagni di viaggio hanno aperto le porte per evacuare la materia organica prodotta durante gli attimi passati... Il Redy sorride e riceve i complimenti dalla frangia maschile e le imprecazioni da quella femminile per la manovra eseguita. Preso dall'euforia più totale, in prossimità dell'ultima curva, vista la sua ampiezza, la tipologia del manto (ghiaia pura) e lo stretto raggio di curvatura; ho festeggiato l'evitato coccio con un freno a mano memorabile! Applausi e risate dai maschi, bestemmie e imprecazioni dalla donna. L'esclamazione significativa è stata: "Vi odio tutti! Questa è la dimostrazione che non c'è cervello!". Risate menzognatorie e ripartenza. Tutto il resto della giornata, anche se nella corsa, si è svolto in maniera abbastanza regolare. Da far presente una lavata numero uno che il sottoscritto e un altro fortunato si sono presi per recuparare la macchiana parcheggiata, facendo il doppio della strada (a piedi!) per aver sbagliato il tragitto, GP! Il ritorno è stato decisamente più infelice del viaggio d'andata. Partenza ore 18.00 circa, l'autiere era sempre il Redy, il tempo era piovoso (molto piovoso in alcuni tratti), il traffico piuttosto inteso... Talmente intenso in alcuni tratti che a cento chilometri da Cesena siamo rimasti fermi per un'ora e venti a motore spento - GP! - senza sapere cosa fosse successo. Le imprecazioni contro il mondo non sono mancate, ma hanno avuto particolare riguardo per gli operatori del CCISS (viaggiare informati), che non sapevano uno strac***o! Improvvisamente il traffico si è rimesso in movimento; non abbiamo incrociato nessun incidente, pompieri, ambulanza, pattutglia, niente di niente! Mha... Tutto il tratto fatto sulla E45 è stato dettato da nuvole d'acqua sollevate da auto e camion (vista l'elevata qualità del manto stradale), sorpassi alla cieca (viste le nuvole d'acqua), buche da spaccare i semiassi (vista l'elevata qualità del manto stradale 2), pozze d'acqua che portavano il veicolo al limite dell'acqua-planing (vista l'elevata qualità del manto stradale 3), mancaza di segnaletica orizzontale, coperta da uno strato d'acqua che faceva riflesso (vista l'elevata qualità del manto stradale 4), numerose auto senza fari o con le sole luci di posizione (vista la cogli**aggine), gente che si lanciava in corsia di sorpasso senza gurdare se c'era gente (la gente c'era... C'era Redy!!!) (vista la cogli**aggine 2), mandate a fan**lo (per combattere la cogli**aggine). Finita la E45 e una volta entrati in autostrada, abbiamo fatto una sosta-cena all'autogrill. Il menù è stato un trancio di pizza al salamino, patatine e coca (-cola, anche se avrei avuto bisogno della -ina visto il grado di kakazio) da Spizzico pizza e un muffin ai mirtilli dal baretto. A fine cena ho ceduto le chiavi del veicolo ad altri, vista la gravità della frattura al membro... Il resto del viaggio è stato scandito da cazzeggio con la macchina digitale e abbiocchi mostruosi. Alle ore 00.15 ho messo piede nel perimetro di casa, ho scaricato le foto dell'evento e mi sono coricato, kakato nell'intimità...


Cosa vuoi di più dalla vita? Una Macro-spinta!


venerdì 20 maggio 2005

Decisione seria

So di non essere il moderatore/gestore del blog e di essere arrivato per ultimo ma penso sia d'obbligo una domanda. Dato che a volte capita di parlare in giro del blog a gente che non ha mai frequentato il DSI vorrei sapere se a tutti va bene. Preferite che il blog rimanga una cosa privata o vi va bene che altre persone lo leggano e commentino a loro piacimento le nostre stronzate?

Siate chiari e circoncisi.

Maurizio

Ma valtri che lo ve vist....Maurizio eo figo?

Attendo commenti....anche da quelle persone che leggono ma non scrivono mai! Nomi a caso....BC, Alessio, ecc.....

Idea!

Tutti gli utenti de "Il Manipolo" potrebbero fornirsi di qualche Messenger... Così ci si potrebbe beccare più spesso con delle micro-comunicazioni per non perdere i contatti.

Io usoMSN.

Attrezzatevi...

giovedì 19 maggio 2005

Domanda

ea figa?

Chi e' N°A?

Dato che la signorina non e' registrata puo' sfruttare (se lo desidera) i commenti a questo post per presentarsi al manipolo ufficialmente.
Se "qualcuno" registrato (senza far nomi...Pes) vuole scrivere un post piu' specifico e' ben accetto. Innanzitutto la "°" sta per una vocale "O". Solo che scritta cosi' fa piu' "mistero".
Innanzitutto posso dirvi che e' una ragazza con cui si sta bene in compagnia e non si tira indietro quando c'e' da ingurgitare liquido alcolico. Cmq era alla nostra festa di laurea.

Per ora non vado oltre.

Interrogazione parlamentare

Spinto da SCSI, indico un'interrogazione parlamentare dal titolo:
"Who is N°a?"

Scherzi a parte, ci conosciamo? Potresti fare una presentazione ufficiale a tutti gli internauti del Manipolo...


Steme in sea...



PS: appena riuscirò a ritagliare due minuti vi narrerò le gesta del Redy nell'ultima grande spinta ("Assisi in giornata...").

Campionaria a Padova

Un pò in ritardo ricordo a tutti gli utenti del blog che fino a domenica 22 maggio a Padova zona fiera c'è la Campionaria, da lun. a ven. dalle 16:30 a mezzanotte e sab. e dom. dalle 10:00 a mezzanotte (mi sembra). Se fate un giro ricordatevi di visitare il padiglione 8 dove c'è il mitico stand (se fa par dire) di CA2000. Se passate sabato mattina ancora meglio perchè ci sono io in stand...
Per maggiori info: http://www.campionaria.it/

martedì 17 maggio 2005

Attentati al mio posto di lavoro

Salve bloggers! Visto il successo ottenuto da Pes nel raccontare fatti di vita (sfigati) a lui accaduti prendo spunto per esporre le mie preoccupazioni su cose accadutemi.

Fatto 1: Una mattina, come tutte le mattine, apro il negozio. Sono le ore 8:30. Un bambino si aggira (età da elementari) tranquillo e sorridente davanti alla porta di ingresso del mio esercizio pubblico con la cartella sulle spalle. Di colpo apre la porta, mi giro di scatto e affermo "Dimmi!", con fare gentile. Lui risponde "Devo aspettare il pulman". Io rispondo "Allora intanto vai a prendere le farfalle in mezzo alla strada!!!"....scherzo, ho risposto "Va bene!". Passa il pulman e ,poco dopo, casualmente esco un attimo. Resto allibito!!! Davanti alla porta d'ingresso c'è una bomba a mano!!! Subito penso a cosa posso aver fatto per meritarmi questo. I vari pensieri che mi sono passati per la testa sono stati: "Bici non avanza soldi, le tasse universitarie le ho pagate, l'esame truffa di Jabara l'ho ri-sostenuto onestamente,......unabomber? Dato che unabomber agisce spesso in friuli potrebbe proprio essere Bici....". Mi avvicino all'ordigno. Era una bomba a mano di plastica giocattolo. Sorrido sperando che non fosse una intimidazione di una baby band di strozzini del nodest. Stamattina becco mamma e bambino che aspettano il pulman. Mi avvicino con fare tranquillo e sorridente e chiedo gentilmente alla signora: "Per caso il suo bambino ha perso una bomba a mano?!" Lei strabuzza (esiste strabuzza?) gli occhi e mi chiede "CIOE'!?". Spiego l'accaduto e tutto finisce bene anche se la mamma conferma che l'ordigno non appartieneva al suo pargolo...

Fatto 2: Ieri sera alle 19:00 chiudo il negozio. Fuori dal negozio dove lavoro abbiamo dei piccoli alberelli su vaso. Altezza 80 cm circa, sempreverdi. Valore di 4 piante (una per colonna tra le vetrate) circa 5 euro (piu' che altro il valore dei vasi). Come dicevo chiudo il negozio e vado a casa. Torno stamattina e trovo per terra una marea di foglie come se avessero cercato di strangolare le piante! Alzo gli occhi e mi accorgo dell'accaduto: mi hanno rubato le piante! Ora lo dico ufficialmente: Bici, se avanzi soldi o se pensi di aver subito una scorrettezza dimmelo! :-).
A parte il pensiero rivolto ai furlani ho provato un sentimento di pena. Siamo nel 2005 e c'è gente costretta a rubare alberelli da ornamento. Sarà per alimentare il contrabbando di piante di piccolo fusto, sarà per avere legna gratis per l'inverno, ma resta il fatto che è molto triste! Anche perché, a questo punto non serve piu' comperare le cose per esterni, basta "prenderle in prestito" a chi capita. Per esempio sto facendo la tira alla cassetta della posta di Redy. Anche il tappeto che ha Pes fuori casa non è male (anche se ripensandoci il gatto ci ha scagazzato!!!)
Che tristezza!!!

Voglio esserci anch'io!!!

Mentre cercavo un testo dei Foo Fighters sul web, scopro con estremo gaudio che tra 27 giorni esce il loro nuovo album (tra l'altro doppio cd...sento già sti 20euri chi mi abbandonano... meco, ma 0 pubblicità, 0 reclan, 0 di 0... bene, saranno in modalità "risparmio")... e fin qui potreste anche sbattervene alla grande... ma annessa alla news scopro che sono in tour in Europa... e anche qui potete rimanere indifferenti... ovviamente scruto il loro sito nella speranza di una tappa in Italy, ma niente... a me dispiace, a voi può fregarvene ancora meno... il posto più vicino a casa mia dove suonano è St.Gallen che, da come si scrive, non sembra tanto in provincia di Venezia; infatti, è in Svizzera e l'evento annesso è quivi descritto:
OpenAir

Il vostro interesse per quanto detto finora può essere ancora meno di zero, ma...
...pago il biglietto d'ingresso al primo che garantisce la sua presenza all'evento!!

Cosa c'è da sapere:
- Quando: 1,2,3 Luglio 2005
- Dove: St.Gallen (CH)
- Come: basta raggiungere il loco con qualsiasi mezzo e stazionare lì solo l'1/07 dalle 22 alle 24
- Perchè: suonano i Foo Fighters (no i Tazenda o i Righeira...)
- Costo (viaggio escluso): ingresso per 1 giorno (ordinato via internet, in prevendita) 54euri (no comment... coi tempi che corrono, facciamo che pago il 50% del biglietto al primo "garante"...)

Pro: l'evento è in mezzo al verde (no asfalto, autodromi, prefabbricati e cagate varie), si dorme al tendopoli, la gente arriva a bilici (molto più capienti delle corriere), una trasferta all'estero è sempre una bella esperienza (a parte per il BC, penso), si sta assieme a gente multi-etnica, si cresce culturalmente, l'evento è TROPPO Woodstock style!!!! A confronto, il Flippaut sembra la Sagra dei Sparasi che fanno a Chions (UD)...

Contro: l'1/07 non è un giorno festivo (sul costo del biglietto ho già "bestemmiato" parecchio, quindi non dico niente di altro).

La mia email (e/o numero di tel) ce l'avete tutti...
... A.A.A. Compagni di viaggio cercasi.

The Riding Never Stops...

lunedì 16 maggio 2005

Tutto è bene quel che finisce bene... G.P.!!

Come tutta l'utenza del blog sa, la settimana scorsa non era iniziata con rose, fiori e arbre magique, anzi... direi pelo, merda e detersivi... Sarà stato l'allineamento dei pianeti o il fatto che lo tsunami ha alterato il sistema Terra o più semplicemente "sfiga", ma dopo il numero di ieri sera, affiancato a quello del gatto volante cagante, ero parecchio intenzionato a chiamare "Moira degli elefanti" per farmi assumere al circo...

I fatti: in serata esco con un amico, cicoa e ciacoa arrivano le 22 e decidiamo di andare a mangiare una pizza a Treviso (parentesi: ho scoperto che la domenica sera al Caffè Grande a S.Donà fanno una sorta di spritz hour con un buffet DA MATRIMONIO!! C'è pure un personaggio che suona live... costo spritz al tavolo: 2.50euri (abbastanza onesti... quando la cameriera mi ha fatto notare che c'era un buffet annesso ho pensato che a fatica me la sarei cavata con 10euri). Comunque, il tutto funzia nel modo seguente:
1. si entra di una sorta di privè colmo di roba da mangiare;
2. ci si munisce di un piatto di carta (no plastica, ma cartoncino figon);
3. si prende un numero adeguato di tovaglioli (in tinta col piatto e con l'arredamento del locale... sembra di stare al Country Club di Sentieri - la telenovela);
4. si carica il piatto con cibarie miste (cito "qualcosa": pizza, focaccia, verdure pastellate, crocchette di pollo, patate&salse messicane, olive ascolane, una specie di sofficini fatti con la piadina, chele di granchio, ecc. ecc. ecc. G.P.!!);
5. si esce dal privè facendo finta di niente.
L'unica nota negativa è che c'è gente del tipo: Cava, se indossi il fondotinta quel givocollo non puoi pvopvio pvovavlo! ...mi sentivo "un pelino" fuori luogo... avrei portato lì volentieri il mio gatto a scagazzare in giro. fine parentesi).

Dicevo: pizza a Treviso (pizzeria Calicò sulla Strada Ovest: posto carino, forse un po' più da morosi e meno da "rutto libero"... una pizzeria seria, ecco). Dopo essermi acclimatato, mi perdo in ciacoe e la pizza arriva prima del previsto, ovvero: prima del goccio. Come un ratto sfreccio in bagno, goccio (come direbbe il BC: "Che pinciada!" - tutto funziona con le fotocellule) e arriva il momento del lavaggio mani. Noto che anche i rubinetti funzionano con "sensore di movimento", dunque penso: "Bagno professional. Funzionerà tutto a dovere." - in aggiunta il sapone risiede su un erogatore che lo spruzza sulle mani con una specie di processo di vaporizzazione, una cosa mai vista! Roba da Star Trek... Insaponato più del dovuto (mi sono fatto prendere un attimo da sta cosa della vaporizzazione) mi appresto al risciacquo sul 1°lavandino a sx: caccio le mani sotto il rubinetto, ma non esce niente... le agito un attimo per fargli capire che c'è del movimento... niente... simulo un incontro di ping-pong per fargli capire che c'è parecchio movimento, ma ancora niente... intanto rimembro che la pizza è sul piatto ..."G.P.! No le tempo!"... passo sul 2°lavandino... mani sotto al rubinetto: "Vai con l'acqua!!"... il dispositivo eroga un rigagnolo da thè nel deserto che mi avrebbe fatto arrivare tardi a lavoro questa mattina se avessi aspettato il risciacquo completo... intanto la pizza è ancora sul piatto, perchè giustamente non posso pretendere che la mettano "in calda"... pensiero: "Allora no ve capio... NO LE TEMPO! G.P.!!". Assalto il 3° ed ultimo lavandino, mani a ciotola pronte per raccogliere il liquido: "Acqua! Maledizione!"... e qua il dispositivo eroga un getto da 6 atmosfere stile idrante che mi fa perdere il controllo delle mani! Acqua dappertutto! Praticamente il Vajont! O meglio: "Dappertutto sto gran cz!!" - bagno "quasi" lindo e io sembravo un terranova da recupero natanti... occhiale con lenti effetto "pioggia controvento", volto grondante (sembrava avessi fatto Torre - Treviso a piedi (40km)... e anche con un buon tempo) maglione bombo, pantalone effetto "pisà sui zenoci"... al chè mi è sorta spontanea un'esclamazione dal profondo del cuore con tono non molto pacato: "GIUDA PORCO!!!!!".

Nel mentre, una cameriera (tipica ragazza della Treviso-bene che ti squadra da testa a piedi per vedere se hai il Porsche Cayenne parcheggiato fuori) credo transitasse davanti la porta della toilette, ed avendo percepito nell'aria che qualcosa non andava, è entrata esordendo con la frase:
"Tutto bene?!?"
Risposta teorica: "Ma atu magnà tartine coa volpe?!? (tutti sanno che per le ragazze un panino è troppo) Ti pare che il locale osservi le leggi vigenti sulla sicurezza?!? Un bambino ci resta secco qua!"
Risposta effettiva: "Sì sì... Mi stavo rinfrescando..."
Lei: sorriso da tenerona e se ne va;
Io: tenera come na merda... c'è poco da ridere, mi servirebbe un accappatoio...

Per fortuna il bagno è munito di salviette di pregevole fattura (quelle simil strofinaccio), per cui mi dò una bella tamponata e mi appresto ad uscire: vacca boia, devo attraversare tutto il locale e sembro appena spuntato da un fosso... me ne stra-sbatto, col tipico atteggiamento "da indiàn", faccio finta di niente e mi dirigo al tavolino... mi sentivo osservato come ET l'extraterrestre... il classico cartello (alla Ranma) con su scritto "Magneve na merda" ci stava alla grande...

Basta numeri almeno fino a fine anno spero...

The Riding Never Stops...

sabato 14 maggio 2005

Recensione film

Se avete intenzione di recarvi a vedere Last Days, il film ispirato alla vita di Kurt Cobain, in proiezione questi giorni nei migliori cinema, non dimenticate di mangiare 1 grammo di funghi allucinogeni 1 ora prima della proiezione. In questo modo il funghetto salirà durante il film e riuscirete a passarvela. In alternativa fumate una canna di roba buona.

martedì 10 maggio 2005

Fiesta...

Flippaut: 1&2 Giugno - Bologna

Io mi accontento anche solo dell'1/06: ci sono Chemical Brothers e Tiromancino... basta e avanza!

Borlo...

Re: Storia di disfunzioni intestinali

Mio nonno diceva sempre: "oltre che castrarle e bestie bisogna asportarghe i buei".
... ho udito dall'africa una voce di speranza che parla della nascita di una nuova specie, che sembra porre rimedio a tutti gli inconvenienti defecatori, dopo le zanzare-tigre ecco a voi le mosche-piranha...

Storia di disfunzioni intestinali

Premessa: in tale post i riferimenti a termini quali feci, merda, defecare, cagare vengono impiegati un numero sconsiderato di volte (non so se i milanesi dicano shit... dubito). I più suscettibili sono pregati di non proseguire nella lettura. Grazie.

Ci sono molti tipi di esperienze che possono insegnare a vivere e a crescere interiormente: quella che vi sto per narrare insegna a sorridere nei casi meno propizi. Dunque: buttate il telecomando, come diceva Gerry Scotti, e iniziate la lettura (della collana "Piccoli bambini crescono").

Com'è noto a tutti (soprattutto a Teo&Co.), fin dalla nascita ho sempre provveduto a proteggere il mio stomaco/intestino da eventuali ed inaspettati "colpi di freddo", vista la notevole instabilità che questi creano nel mio organismo. Ieri sera, dopo nuoto (Redy hai mai avuto la tipa riccia coi capelli rossi?? Mi ha fatto sputare tanto di quel sangue che alla fine respiravo per il culo... a stile libero sembravo una balena...) ho vissuto sulla pelle un'esperienza di simbiosi col mio gatto (quello grigio). E' altresì noto che l'unica persona che lo fa entrare in casa sono io, e per non "oltraggiare" all'eccesso mia mamma circoscrivo la presenza dell'animale all'ingresso ed alla cucina.

I fatti: come al solito, dopo le ore 00.00, anche ieri sera la bestia mi attende all'ingresso di casa perchè sà che la lascio entrare per "farsi le unghie" sul tappetino in entrata; io, sciolto come sempre, la lascio accomodare e mi dirigo in salotto per discutere un attimo con mio papà su alcune carte dell'INPS. Ritorno dopo 10min per espellere il gatto e lo becco tranquillo con occhio baio (sonnolente) sull'impropriamente "suo" tappetino, rannicchiato nella tipica posizione da gatto cazzeggiatore. Al chè mi accingo a prenderlo infilando le mani sotto la pancia per sollevarlo da terra (come si prendono i gatti normalmente, niente di strano), ma da quel momento inizia l'incubo...

Il felino produce uno strano rumore intestinale che mi fa titubare (Lei tituba? by Flavio al mio orale di Calcolo Numerico), ma pensando che anche gli animali possono scoreggiare e che non era in posizione da water, inizio a sollevare il gatto... Tenetevi saldi - dopo 1sec PANICO TOTALE: dalle sue chiappette fuoriesce una colata lavica marrone chiaro (direi "terra di siena bruciata") che si accatasta sul tappeto a formare un tipico mucchietto di merda che mi impedisce di spalancare la porta e lanciare il gatto come una granata prima che mi esploda in mano (non mi sembrava il caso di aprire la porta e spalmare il composto come malta fina su tappeto e pavimento). Guardo il gatto negli occhi per dirgli di bloccare le sue operazioni subito, dato che in salotto stava sonnecchiando mia mamma e qualora fosse venuta di là in quel momento eravamo inculati sia io che la bestia: il primate dimostra una certa intelligenza e sembra porre fine all'eruzione... Lo tengo rasoterra per evitare precipitazioni dall'alto, metto una mano sulla maniglia per aprire quel poco la porta per adagiare fuori il cacatore: il problema è che la porta va tirata verso di me ed io+bestia+mucchietto di feci siamo dietro a questa, perciò devo far sorvolare il gatto per circa 1,5m in senso rotatorio al fine di circumnavigare la porta, e tale operazione implica allineare il gatto sopra un secondo tappeto di tutt'altra fattura (G.P.! Ci mancava anche la passione per i tappeti di mia mamma!!): mentre quello già "segnato" misura 100x40cm, l'altro fa circa 200x200cm (e non è per niente adibito al tiraggio unghie per animali)... Se sporco quello sono finito (dovendo dirla tutta, però, è il gatto che caga non io... Ma penso che mia mamma non capisca tanto bene sto concetto...). La porta è aperta di 30cm, dò una shekerata al gatto giusto per essere sicuro che si svuoti sopra il tappetto già "intriso": non produce nulla... Bene! Oriento il gatto col culo verso di me e la testa in avanti per favorirne l'evacquazione e garantirne una presa sicura (non sono abituato a prenderlo al contrario: se lo sbilancio si capotta e rischio un effetto catapulta che lancia merda dappertutto).

Descrivo ora una fase concitata della durata complessiva di 5sec circa, che ho vissuto molto intensamente...
Gambe divaricate e proteso in avanti con braccia e busto mi tengo a distanza di sicurezza dal pericolo; inizio la fase di volo la cui durata è stata stimata di 2sec circa: MALEDIZIONE TRIFIDA! Dopo 30cm (sono ancora sopra il tappeto piccolo per fortuna) il gatto inizia a scagazzare come un rubinetto senza diffusore!!!! Retrocedo verso il primo mucchietto per concetrare il tutto ma disegno una scia di merda come le lumache!!! Il povero gatto inizia ad agitarsi (in effetti gli stavo imprimendo delle accelerazioni aeree non proprio leggere, ma sfido chiunque a mantenere il controllo assoluto in quel momento) quindi penso: "Se mi scappa adesso è veramente grave..." e decido con movimento robotico di sorvolare il tappeto grande e depositare la bestia all'aperto. L'animale sta defecando ad intermittenza: spero di avere un po' di culo per evitare il 2°tappeto... COL CZ!!! L'ultima precipitazione colpisce il bordo!!!! Bestemmie!!... Il gatto è fuori... cagà dos nel vero senso della parola...

Fase 2: devo provvedere alla pulizia "del più grosso" prima che arrivi mia mamma (con la fortuna che ho, sarebbe sicuramente passata di la prima di andare a letto), soprattutto devo far splendere il tappeto grande, altrimenti mi condanna al rogo. Aggravante: il fiume di diarrea inizia ad emanare un odòre ma un odòre che mi si chiudono persino gli occhi, G.P.! Sarebbe opportuno isolare l'area ma chiudendo la porta che conduce in salotto avrei destato troppi sospetti, perciò decido di operare una pulizia lampo stile idrospurgo. Mi fiondo in cucina - vano detersivi: vacca boia! Ci saranno 15 prodotti differenti (come dice mia nonna: "Na volta iera un saon sol e se netea tut co quel!" - mi servirebbe proprio quel sapone)! Cercarne uno dedicato per la pulizia feci richiedeva troppo tempo! Cerco di ricordarmi le forme dei recipienti che uso più spesso (giusto per sapere cosa sto utilizzando): prendo alcool denaturato, viakal, sapone liquido per mani, sgrassatore, pulivetro, mastrolindo per pavimenti e superfici da cucina, rotolo di scottex (la spugna per i piatti non mi sembrava una scelta molto igienica). Ritorno sul luogo dell'incidente (dovrei tirare il nastro bianco-rosso per segnalare i lavori in corso, ma non c'è tempo), mi concentro sulla chiazza del tappeto grande: in 1min è come nuovo... per fortuna non ha assorbito nulla... Sotto col piccolo... Mi giro e una figura femminile in pigiama compare sulla soglia della cucina: "Cosa stai facendo?" - deve essere senza occhiali e col raffreddore: mia mamma non nota subito che ho un foglio di scottex bombo di merda in mano e c'è un tanfo da stalla - si dirige verso di me... le vado in contro ed esordisco con:
"Pes, risolvo problemi!" (alla Wolf in Pulp Fiction)
"Che problemi?"
"Niente di grave, un contrattempo..."
"E allora?"
"Il gatto ha scagazzato come una fontana sul tappeto piccolo..."
"L'hai fatto entrare???" - mia mamma inforca gli occhiali e si dirige verso il tappetto bombardato - "Brutta bestia!!"
"In effetti non stava tanto bene..."
"No no, tu e il gatto! E' 2 giorni che ha il cagotto! Cosa lo porti dentro a fare?!?"
"Se lo sapevo lo lasciavo fuori..."
Mia mamma inizia ad infagottare su il tappeto come sta (cioè carico di merda forte!); le dico:
"Aspetta che tolgo il più grosso..."
"Cosa vuoi togliere! Dammi l'alcool!"
"Non serve dargli fuoco..."
Si dirige in lavanderia, all'esterno incrocia il gatto: "Gat (è il nome del mio gatto)! Stammi distante perchè ti smerdo io! Bestia!"
Arriva mio papà: "Hai fatto entrare il gatto?"
"Sì, ma niente di grave..."
"Va bene... Vado a letto"
"Oro..."

In bagno prendo coscienza di quello che è successo ed esplodo a ridere... Mi ci è voluta mezz'ora per riprendermi...

The Riding Never Stops...

A volte ritornano (2!)

Ancora grandi ritorni al DSI! O forse è meglio dire ri-apparizioni...

In questa mattinata uggiosa, poco dopo aver valicato il cancello (gate per quelli di Milano) ho avvistato nelle vicinaze del giardinetto antistante il cubo Adriano e signora! Mi stavo mobilitando per immortalare l'evento grazie alla fotocamera del mio telefono cellurare (mobile for the people of Milan), quando un autoveicolo li ha fatti fuggire oltre la recinzione di legno; posata dagli operai, caucasici, della "Reti Brenta".

Varcata la soglia dell'ingresso mi ha accolto il Grinch con le sue domande sui moduli per la domanda di laurea. Il pensiero primo è stato: "E da quasi un anno che no te vede e te ma za rot i cordoni!"

RE: Lady snow...

> Nell'attesa lascio un ricordo inedito dell'ultima uscita dell'anno scorso: un
> paradiso...
> Cosa vuoi di più dalla vita?!?

Bellissima quella foto, se puoi farmi avere l'originale mi faccio un ingrandimento.
Con quella foto ho raccolto una nuova leva al lavoro, però dipende se c'è disponibilità per l'attrezzatura; riesci a procurare un kit imbragatura-caschetto?

lunedì 9 maggio 2005

Simpatico

http://www.themoog.f2s.com/2CV.wmv

Il Borlo c'e'!

A volte ritornano

Questa mattina, mentre ero occupato in un'affannosa ricerca di articoli sull'ottimizzazione di mesh tridimensionali, ho sentito una presenza avvicinarsi minacciosa alla mia persona. Alzando gli occhi dallo schermo LCD (15" BenQ) con sguardo tenebroso e minaccioso, per impaurire la creatura e per il giramento di palle per non aver trovato articoli, scorgo innazi a me nientepopòdimenoche Il Grinch!

Lo ricordate?! L'uomo qualcosa o gho xa, vao casa e sistemo... l'uomo getFucker... ecc, ecc, ecc..

Ebbene sì, era proprio lui! Ha finito gli esami a gennaio ed ora è in tesi col Bambino, non mi ricordo su cosa, perchè mentre mi parlava continuavo a cercare articoli, comunque usa NetBeans e MySQL.

MITTTTTTTTIIICOOOOOOO GRINCH!!!

sabato 7 maggio 2005

Lady snow...

La mia adorata neve se ne sta andando :-( ... Bene!!! Perchè è giusto che ognuno abbia diritto ai propri spazi! ;-) Ed ora tocca al sempre ruzeno cavo d'acciaio! Sto valutando un uscita prima della fine di maggio, manto nevoso permettendo...

Teo sei già iscritto all'evento (vietato discutere - in più sò che il Fiocco ti ci manda volentieri). Aggiungo 2 nuove leve: Saimon - un tipo (rider) a voi non noto (che ha già fatto la sua esperienza in variegati campi mobili) - e Kledi (che dopo un'astinenza da montagna durata circa 10 anni, cerca di rivivere antiche emozioni soffocate nella v$%@#a).

In base alla presenza o meno di nuovi adepti e alle condizioni climatiche, gli spot candidati sono:
- via ferrata Ra Gusela e Averau (Nuvolau, Cortina d'A.): difficoltà 11-28, già affrontate da Pes, Scsi, commento: propedeutica, per newbie, la Averau insegna andata e ritorno per la stessa via;
- via ferrata M.Strobel (Pomagagnon, Cortina d'A.): difficoltà 68, già affrontata da Pes, Teo, Scsi, commento: la difficoltà corretta sta ben sotto i 60, vista la maggiore facilità rispetto alla E.Bovero del Col Rosà quotata a 61, dà un'idea di cosa sia una via ferrata, 1 solo punto esposto ma non critico).

Nell'attesa lascio un ricordo inedito dell'ultima uscita dell'anno scorso: un paradiso...
Cosa vuoi di più dalla vita?!?

Novità sul blog

Oltre altre già accennate modifiche all'intestazione (oh, se non vi aggradano si possono sempre cambiare - no problem!), ho introdotto due interessanti "features" - tenetevi saldi:

1. Il QUICK EDIT per i propri post: una volta loggati è possibile editare i propri post agendo sul simbolo della matitina in calce ai post di cui siete autori, così da correggere rapidamente le cagate che scriviamo ;-) E fin qua niente di spettacolare... Ma al punto 2 I'm glad to present you...

2. I COMMENTI sui post!!!! Niente più "RE:..." e simili! Ora il blog è molto più professional!!! Achtung perchè tutti possono inserire commenti sui post - sia gli utenti registrati al blog che i NON registrati; in questo modo voglio sperimentare la possibilità di dar voce a quei miliardi di milioni di migliaia di centinaia di decine di unità di persone che leggono il blog. Se il servizio non funzia a dovere, blocco gli utenti anonimi e riservo i commenti ai soci (tristezza... fa molto: ingresso riservato ai soci... cosa che ho sempre odiato).

Skinzando su comments si possono visualizzare i commenti relativi al post d'interesse ed inserirne di nuovi con 3 modalità di autenticazione: utente registrato, utente semi-anonimo (fornisce un indirizzo email di riferimento - cosa buona e giusta, giusto per sapere chi commenta), utente anonimo. Inoltre, i propri commenti possono essere cancellati.

Sarà compito degli admin (io e Redy) bannare i commenti meno opportuni o lasciati da UWO (Unknown Writing Object) visto che possono scriverli cani&porci...

Per ulteriori modifiche, ripristini, segnalazioni, idee, varie ed eventuali io sono sempre qui...

The Riding Never Stops...

Erm: Staying alive...

...Per la serie: Erm, se ci sei batti un colpo!
Come va lì in negozio???
Direi che per festeggiare il tuo "welcome back" potresti affidarmi la casa in montagna, così ti organizzo una serata d'intrattenimento tipo giubileo!!!

N.B. Mi servirebbe un alimentatore da 300w ATX (anche [stra]usato)... "per caso" non hai niente lì?!? Che nol vae butà via!

venerdì 6 maggio 2005

Ci sono ancora ;-)

Ciao ex dsi-people,
scrivo solo per comunicare che sono anch'io entrato nel "mondo", sebbene non abbia ancora terminato il task "laurea"...
Informo anche che sono entrato in possesso del confanetto dell'A-Team (ora a disposizione qui: link), e tra non molto scatterà l'acquisto di quello di Supercar. Quindi, rivolgendomi agli amanti del genere, se avete possibilità di venire in zona Mirano, posso provvedere a un prestito! Per ulteriori informazioni ci sentiamo via email... a proposito, a qualcuno interessa un invito per Gmail?
Scusate i toni un po' commerciali - pubblicitari, ma non ho grossi argomenti da trattare... :-)

Ciaobbèlli!

giovedì 5 maggio 2005

Siete sempre i soliti...

Come un paio di mesi fa...
[old post]
...solo che sta volta è bastata una riga via email (quindi, c'è stato un progresso).

Alla fine, l'importante è che ci siate... ;-)

RE: I veci je sempre i veci!

...Te magna poc co ste brisioe moro!!!
Nessuno ne sa più dei "non-giovani"!!
Guai a chi dice che non sono forti...

RE: Un paio di eventi...

L'Alaska Ultra Sport l'avevamo già visto, giusto??? Troppo il migliore...
Magari non aver tanti fastidi da poter partecipare...
Comunque non sono proprio a 0: ieri ho girato circa 9km misti (strada-sterrato) in 46' netti... non male (x me). Una delle prossime tappe sarà correre in mutande sulla neve per acclimatarsi...

A proposito:
a tutti i ferratisti, scaldate gli imbraghi che tra 2 settimane iniziamo a fare qualcosa!

- Nonna, quand'eo che nden in montagna?
- Ciò! Gnanca parlar... Co tutte e caeade che lè!

RE: Piccola riflessione...

Io avevo pensato ad una cosa simile...
Visto che un po' di gente è diventata ex-studente, pensavo di modificare l'intestazione con:
- vita [post]universitaria al dsi
- Avventure eroiche, e non, di un manipolo di [ex]studenti (sani) del Dipartimento di Informatica dell'Universita' Ca' Foscari di Venezia

Che dite? (Fa molto Nicoletta Docet... a proposito: Scsi com'eri messo col project?? Più che bene mi sembra pene...)

Per le modifiche che intendi tu (Redy) se dobbiamo aspettare Scsi prima di ottobre non si fa nulla, visto che DigaMode=ON...

Let's get the party started...

Un paio di eventi...

Ecco un paio di eventi ai quali potremmo partecipare tutti insieme!

Piccola riflessione...

Leggendo il blog, questa mattina, mi sono trovato a fare una piccola riflessione.

Tra qualche tempo, non molto lontano (spero!), sarebbe opportuno cambiare titolo al blog, perchè risulterebbe poco significativo... Quale potrebbe essere il nuovo titolo, e quale il relativo sottotitolo? La caccia è aperta!

Neo-lavoratori

Ritorno a scrivere nel blog dopo secoli per chiarire un concetto a tutti i neo-lavoratori:
BENVENUTI NEL MONDO (Frego, 2003 non sono sicuro al 100% dell'anno!)


Continuate a scrivere e iniziate a pensare ad un nome per l'azienda che verrà!
PS: per chi è interessato il 6/7/8 maggio a Padova c'è Civitas, la fiera del terzo settore. Io dovrei esserci con la mia cooperativa e comunque domenica penso di fare un giro nel pomeriggio.
Per maggiori info: http://civitas.iks.it/xpcivitas/web/ita/home.jsp

mercoledì 4 maggio 2005

La maxima del giorno

Dopo email di vario genere (giuda bacato certe foto si possono evitare!) e proposte alquanto allettanti (la mia presenza in caso di grigliate, cene, mge, dal quale sono assente ormai da un paio di anni, sono fuori discussione -ergo: ghe son!- se si terranno in giornate consone come sabato o venerdì sera in caso di ritrovi; per quanto riguarda acqualandia o gardaland che sia è una "questione di ferie" principalmente) vi lascio la maxima del giorno (4/5/2005):

"Il lavoro nobilita l'uomo... e lo rende simile ad una bestia!"

Salumi a tutti (sono un'attimo in aceto!)

RE: Redy: behind enemy lines...

Vi comunico con piacere che ScsiMode = OFF. Visto il tempo che ho passato in ufficio da Flavio lunedì e quello che ho passato ieri a Padova con lui e Mario...

Alla fine di tali incontri sento i neuroni che scappano a gambe levate... Diciamo che avrei bisogno di assumere pesantemente quelle soluzioni, che ci sono in ufficio da te, magari associandole ad altro. Il francobollo di LSD... Ecco... ieri mi sembrava di aver preso un folgio... Giuda Flavio!

Ribadendo il settaggio dello ScsiMode = OFF, torno al lavoro!


Il vostro inviato dal fronte,
Redy

RE: RE: 1° Lezione di vita lavorativa

Da me c'è scritto: il lavoro rende liberi gli altri di incularti!

martedì 3 maggio 2005

I veci je sempre i veci!

Dovete sapere che nel periodo estivo nel negozio dove lavora Il Borlo si vendono anche barbeque (roba altamente professionale....assen perda i schei che me ciapa mal anca a mi!).
Il Borlo si è preso la responsabilità di esporre all'esterno della struttura commerciale questi barbeque ogni mattina. Per meglio dare l'impressione a chi passa velocemente in auto di qualcosa che serve a cuocere ho messo sopra le griglie delle bistecche finte (in plastica) dato che i dispositivi sono spenti. Quando si avvicina una persona il Borlo è al massimo della sua ricettività. Tipica conversazione con un vecchio, con relativi pensieri del Borlo, quando si avvicina interessato con tutta la bici sopra il tappeto stile erbetta (tanto neta el Borlo!!!)
IlB: (sto qua le interessà!!) Buon giorno posso aiutarla?
Vecio: (si avvicina alla griglia, la osserva, tocca per testare la solidità, faccia seria...si riavvicina....Il borlo freme.....prende in mano la bistecca finta.....) Te megna poc co ste brisioe moro!!!
IlB: (ma magnete na merda!!!) Cossa voeo, le pa far scena......Arrivederla!

Maledizione plastificata!

Redy: behind enemy lines...

G.P.!!!
Ara là... lo sapevo che iniziava a muoversi qualcosa di positivo solo dopo l'abbandono del DSI!!! Prima i lavori per il polo scientifico (vabbè che la gnocca conseguente non la vedrai nemmeno tu - lo spero per te - altrimenti significa ScsiMode = ON), adesso i distributori... manca solo il calcetto (Ciano merda)!!!

A lavoro da me, alla macchina del caffè (gratis e affiancata da una bottiglia di cognac) ci sono delle "soluzioni" di caffè&ginseng da cuccarsi sia in acqua calda che fredda: roba giusta per te! Le ho provate e in verità non fanno neanche tanto sboccare... Comunqe il prodotto ha qualche difficoltà a sciogliersi in acqua fredda: devi mescolare per 10min circa, ma dopo che si è sciolto il tutto, compare una schiumetta bianca post-agitativa che non dà una bella impressione; a quel punto, però, ti accorgi che sei in pausa da un quarto d'ora e per scattare alla postazione di lavoro ti spari il composto come una pallottola (manca solo l'arancia) e non ti accorgi di nulla...
N.B. Con una bustina si crea una dose da 33cc circa... La prima volta che l'ho provata non lo sapevo e ho messo il tutto su un mini bicchiere da caffè: se prendevo un francobollo di LSD stavo meglio...

RE: RE: 1° Lezione di vita lavorativa

Pistola (gun a Milano), vedi che non hai colto il significato della 1° Lezione di vita lavorativa?!?!
Quello che volevo dire è tutto riassunto negli ultimi 5 punti...

Il mio tempo dei record è ancora lontano: con quello che mi pagano se le sognano le "macro-spinte" unive-style...

Comunque, non male l'uscita alle 20.15: è un buon inizio per farci il callo... ;-)

P.S.: Teo, hai buttato l'occhio all'ingresso dell'azienda?? Se c'è un'insegna con su scritto "Il lavoro rende liberi" rifletterei parecchio...

P.P.S.: invia una tua foto al BC... sente troppo la tua mancanza!

RE: 1° Lezione di vita lavorativa

Non voglio essere presuntuoso, ma penso che per il momento il record di presenza lavorativa in un giorno solo lo detengo io. Vediamo in dettaglio:

Giorno: Venerdì
Partenza da casa: ore 7.45
Entrata al lavoro: ore 8.30
Pausa: dalle 13.00 alle 14.00
Uscita dal lavoro: 20.15
Rientro a casa: ore 21.00

Aspetto a vedere se mi superate (forse Manuel che è da un pò che lavora può aver fatto di meglio).

lunedì 2 maggio 2005

DSI News - Notizie dal fronte

Giornata soleggiata al DSI, la temperatura atmosferica si aggira intorno ai 20°C, il cielo è piuttosto terso.

Aria di innnovazione nel dipartimento di Informatica dell'università Ca' Foscari di Venezia! Da una settimana circa sono stati installati, nella zona antistante all'ascensore (lift per quelli di Milano), dei distributori automatici. Nell'ordine, da sinistra verso destra: distributore automatico di bevande fresche in lattina (lattine da 25cc e bottigliette d'acqua da 50cc), distributore automatico di snack e bottigliette d'acqua (sempre da 50cc) e distributore automatico di bevande calde (caffè, thè, latte e combinazioni varie degli elementi base). Da notare che l'ultimo distributore sarà operativo al più presto, causa mancato allacciamento alla rete idrica (fondamentale per un corretto funzionamento). Il costo delle erogazioni varia da um minimo di 35 euro cents, ad un massimo di 65 euro cents! C'è odore di sfida col Ciano!!! E' da definirsi concorrenza sleale? Ciano abbatterà i prezzi? O saboterà le macchinette? Staremo a vedere...

Piacevolmente sorpreso dalla novità e, successivamente colto da un'onda di entusiasmo, ho presentato al consiglio di dipartimento una proposta. La proposta inoltrata, prevede l'installazione di un quarto distributore automatico, di dimensioni decisamente più compatte di quelli già esistenti, che distribuisca a prezzo di costo o addirittura gratis, confezioni di contraccettivi di barriera (clicca qui per maggiori info). L'obiettivo di tale proposta è di effettuare un serio e scrupoloso controllo delle nascite, per evitare la selvaggia riproduzione di personaggi quali "Gemelli Siamesi" e attuali cloni, "Coion & Company", "Gratta", "Baluba", ecc... Insomma bloccare il proseguimento della specie dei numerosi cogl..., ops! ...personaggi che sono presenti e sono passati al DSI.
Sono fermamente convinto che questa proposta servirà alle future generazioni e aiuterà a creare un futuro migliore.


Un saluto dal fronte...

RE: 1° Lezione di vita lavorativa

L'ho sempre detto...

Sta attento, che l'é un attimo!


...mai sottovalutare le saggezze popolari...